modom klimahouse

KLIMAHOUSE 2017 DI BOLZANO CON UNA NOVITA’

La fiera di Bolzano per il futuro green dell’edilizia:

Klimahouse, arrivata alla sua undicesima edizione, la fiera internazionale per il risanamento e l’efficienza energetica in edilizia che si svolge con regolarità ogni anno a Bolzano, ha da poco chiuso i battenti.

Sono stati numerosi i visitatori accorsi per l’occasione e tante le novità proposte dagli espositori.

Tra gli stand più gettonati Naturalia-bau, realizzato su due livelli, gli immancabili Rubner e Wolf Haus, Rothoblass e Riwega, vere e proprie istituzioni dell’edilizia in legno.

Molteplici anche le proposte per gli infissi ed i serramenti tra cui Wolf Fenster, Finstral, Internorm, Fanzola Fenster ed Essepi che integra le proprie soluzioni direttamente nelle pareti x-lam.

Interessanti le soluzioni proposte da Clivet, Nilan e Drexel und Weiss, vincitori assoluti di Klimaprize 2017, per rispondere ad una normativa volta sempre più al risparmio dei consumi energetici e gli ultimi prodotti di Prefa e Creaton Italia nel campo dei rivestimenti; da segnalare lo stand di Tecnosugheri.

Obbligatoria una sosta ad ammirare i maestri artigiani dell’Alto Adige all’opera o assistere ad un convegno della Klimahouse Academy, per non parlare dei numerosi eventi per tecnici ed i vari Enertour organizzati per l’occasione.

Startup Award Innovation Days

La vera novità di questo anno è stata però un’altra, lo Startup Village, uno spazio all’interno della Fiera dedicato alle Startup ed il primo Startup Award Innovation Days, due giorni dedicati all’innovazione e la finale del premio per accelerare l’innovazione green.

Grande partecipazione al bando aperto lo scorso Ottobre e rivolto a tutte le Startup che si occupano di Internet of Things, big data, efficientamento degli impianti di riscaldamento, energie rinnovabili e di tutto quello che contribuisce a migliorare la costruzione e la gestione degli edifici.

Una giuria di 11 esperti, tra cui il meteorologo Luca Mercalli, il Direttore di Fiera Bolzano Thomas Mur e Timothy O’Connell di H-Farm, ha selezionato le 10 Startup provenienti da tutta Italia, finaliste del premio.

A spuntarla è stata la Nova Somor, Startup dell’Emilia Romagna che ha sviluppato un motore solare termodinamico a bassa temperatura applicato al sollevamento delle acque, ovvero una eliopompa.

La vittoria permetterà a Nova Somor l’inserimento nel network di Klimahouse attraverso la partecipazione come espositori e relatori a Klimahouse 2018, alla partecipazione espositiva e in qualità di relatori alla tappa ComoCasaClima, oltre ad un pacchetto visibilità sugli strumenti di comunicazione di Klimahouse 2018 (video, social, pubblicità sul sito e catalogo) e in un Competency Mapping da parte di IDM, agenzia altoatesina dell’innovazione. Il montepremi complessivo della prima edizione del Klimahouse Startup Award è stato di 20 mila euro in servizi di cui sopra.

Le restanti Startup finaliste erano la Egg technology, uno Spinoff dell’Università di Camerino, la Elemize technologies di Roma, Green4all, nata alla Sapienza di Roma, Greenovation di Torino, Leapfactory di Torino, Sbskin, Spinoff dell’Università di Palermo, Veranu di Cagliari, Windcity di Padova e la Modom di Ascoli Piceno che ha presentato una sezione del suo sistema innovativo per case prefabbricate in legno.

 

 

di Marco Cecilian

Scopri di più

Contattaci