RIVESTIMENTI

Il legno

I RIVESTIMENTI IN LEGNO

I rivestimenti, rappresentano lo strato estetico e più visibile di un edificio. La scelta del materiale da cui è composto si rivela dunque fondamentale per creare un ambiente in linea con le nostre esigenze. La finitura esterna può valorizzare al massimo gli interni ed esterni di un edificio, viceversa una scelta non ottimizzata con l’ambiente e la destinazione d’uso può rivelarsi controproduttiva in termini di estetica, funzionalità e risparmio energetico.

UN’AMPIA SCELTA

Esiste una grande varietà di materiali per il rivestimento ognuna con pro e contro legati alla materia di composizione, modellabilità, durabilità, costi ed efficienza energetica. L’innovazione tecnologica e la ricerca nel campo dei materiali ha permesso oggi di avere a disposizione infinite possibilità di scelta e utilizzo. Alcuni sono più adatti per l’esterno altri per ambienti umidi e interni: il legno tropicale come l’ipè, il mogano, il camarù o il teak sono indicati per ambienti umidi o interni che tendono a bagnarsi, come bagni e cucine. Cedro, abete e larice sono invece più adatti all’esterno.

TRASFORMAZIONI CROMATICHE

A seconda della tipologia di legno e del suo uso, interno ed esterno, il materiale subirà un’ossidazione naturale con differenti sfumature in funzione della diretta esposizione ai raggi solari e alle precipitazioni e intemperie. Il legno subirà con il tempo anche trasformazioni di tonalità cromatiche che possono arrivare fino al grigio e nero.

LA NOSTRA IDEA

Dal legno deriva tutta la nostra idea di architettura e progettazione. Questo materiale rappresenta da secoli una fonte inesauribile di possibilità e applicabilità nelle costruzioni, nelle sue architetture e finiture interne ed esterne. Il legno  è stato soprattutto negli ultimi decenni messo in secondo piano, spesso coperto da strati di vernici per alterarne il colore e modificarne le proprietà. Il materiale riflette perfettamente l’idea che ha  MODOM nella realizzazione degli edifici che promuovano riciclabilità e sostenibilità. La progettazione e l’architettura deve quindi essere in grado di valorizzare le caratteristiche di questo rivestimento e adattarlo ai contesti più ottimali.

Da anni crediamo nella forza del legno e della sua bellezza al naturale, incontaminata e senza sostanze alteranti. Il prodotto naturale infatti evolve e si trasforma nel tempo, così come l’architettura e i nostri gusti e bisogni.

L’utilizzo del legno come materiale di rivestimento è alla base dell’architettura di MODOM e dei suoi progetti. Di seguito mostriamo due tipi di rivestimenti: listellato e perlinato, i relativi formati e sistemi di montaggio.


LISTELLATO

FORMATO

rivestimenti legno

MONTAGGIO

Il montaggio sulla struttura portante avviene tramite fissaggio ad una sotto-struttura composta da montanti in legno fissati ai pannelli strutturali. In entrambe le tipologie, il fissaggio alla parete può essere ‘a vista’ tramite viti per fissaggio, oppure ‘a scomparsa’ tramite l’utilizzo di connettori metallici e distanziatori.


PERLINATO

FORMATO

MONTAGGIO

Le perline, già intagliate e maschiate per garantire uniformità il gocciolamento, vengono fissate ad una sotto-struttura di montanti in legno assicurati ai pannelli strutturali. Il fissaggio avviene tramite viti che, nel caso delle perline a scandola, sono collocate nella porzione che verrà coperta dall’elemento posizionato superiormente o ‘a scomparsa’ con apposite graffe in caso di montaggio verticale.


FINITURE

IL CEDRO

Il CEDRO è un legno dalle caratteristiche durevoli. Non necessita di manutenzione e con il tempo assume un naturale colore grigio uniforme.

IL LARICE

Il LARICE garantisce durabilità e resistenza e non necessita di ulteriori protezioni. Lo strato grigiastro all’esterno garantisce la protezione dagli agenti atmosferici.

L’ABETE

L’ABETE va opportunamente trattato con un’impregnazione a base d’acqua che garantisca la protezione da funghi, muffe e tarli. I trattamenti successivi aumentano la durevolezza e conferiscono una colorazione (anche diversa da quella naturale) più duratura.

Scopri di più

Contattaci
Alessia Nociaro – Laureata presso la facoltà di Architettura ed Ingegneria Edile di Ascoli Piceno – Università di Camerino. Dopo una intensa esperienza all’estero (Rotterdam) con il progetto “Leonardo” sono ora concentrata sull’attività di progettazione e ricerca in architettura e design.